Facebook Twitter Facebook Facebook

Un villaggio dello sport da 30.000mq targato ICOS

15
GIU 15

BRINDISI - Su iniziativa di un’azienda privata di Lecce e in convenzione con il Comune, Brindisi potrebbe avere un grande “Villaggio dello Sport”. La proposta è della Icos Sporting Club di Lecce, il sito scelto è in contrada Lo Spada, tra la ferrovia Brindisi-Taranto e la strada comunale Lo Spada, in pratica alle spalle dell’ospedale Perrino.

La proposta di realizzare un Villaggio dello Sport, era stata presentata dalla Icos al Comune per ottenere il relativo permesso di costruire. In pratica una manifesta volontà da parte di un privato di investire a Brindisi qualcosa come 3-4 milioni di euro.

Una intenzione progettuale che non è sfuggita alla pubblica amministrazione al punto di essere stata valutata, elaborata e sitentizzata in una relazione che ha accolto l’approvazione di tutti i componenti della Giunta municipale e che prevede una convenzione con la pubblica amministrazione.

Ma andiamo con ordine. Il progetto prevede la costruzione e la gestione di un centro polisportivo con annessi servizi, in particolare: una piscina coperta, un centro fitness, attività outdoor (all’aria aperta) ovvero campi da tennis, campo da beach volley, campo di calcio, campo di paddle tennis (racchettoni), campo di paintball, percorsi vita, parco giochi attrezzato, area a verde e parcheggio.

La ipotesi di convenzione prevede la concessione da parte della Icos al Comune per 10 anni di alcuni servizi gratuiti a disabili, istituti scolastici, scuole medie, scuole elementari, scuole materne, famiglie meno abbienti e anziani. Inoltre, è prevista la possibilità di utilizzo dell’impianto anche in orario pomeridiano e serale da parte dell’amministrazione.

Per ora il progetto ha avuto il benestare della Giunta municipale, ma dovrà essere oggetto di procedura paesaggistica e di Valutazione ambientale.

Sarà poi, compito del consiglio comunale «riconoscere le opere e gli interventi di interesse pubblico - si legge nella delibera - da realizzarsi nel territorio comunale idonee a concorrere al perseguimento delle finalità di crescita sociale, culturale ed economica della comunità e che possano assolvere al soddisfacimento di tale interesse pubblico».

L’approvazione della relazione da parte della Giunta, si traduce in un riconosciuto interesse pubblico per il momento da parte dell’organo esecutivo. «Il progetto è coerente con gli obiettivi dell’Amministrazione - si legge nella relazione sottoscritta dall’assessore all’urbanistica Pasquale Luperti e dal dirigente del settore Fabio Lacinio - è sussistente l’inquadramento funzionale del Villaggio dello sport con le peculiarità dell’invaso del Cillarese e delle aree ad esso circostanti da destinare al libero uso pubblico».

Il progetto redatto da Icos, nasce infatti, a seguito della redazione da parte dell’Asi del progetto di “Valorizzazione ricreativa e sportiva delle aree annesse all’invaso del Cillarese. «Questa correlazione simbiotica tra i due progetti - fanno notare assessore e dirigente - esalta notevolmente l’efficacia e la resa, in termini di pubblica fruizione e quindi di pubblico interesse dell’area, con la possibilità di permettere attività sportive, ricreative, di gioco, di apprendimento naturalistico ed ambientale, diversamente non raggiungibili mantenendo separate le realizzazioni dei due interventi».

  fonte Quotidiano di Puglia dell'11 giu 2015


ICOS

RESTIAMO IN CONTATTO!

Iscriviti sul portale di ICOS per essere sempre aggiornato sui nostri prodotti e ricevere gli esclusivi coupon riservati ai nostri utenti.

REGISTRATI